L’impresa di Jean-Jacques Savin di attraversare l’Oceano Atlantico a bordo di un semplice barile :


 

2019-04-19 20.51.58.png

Immagine presa da: https://m.facebook.com/BOUTESA/posts/?ref=page_internal&mt_nav=0

100 GIORNI PER ATTRAVERSARE L’ATLANTICO A BORDO DI UN BARILE.

Possiamo dire che Jean-Jacques Savin non ha freddo negli occhi. Se non conosci il nome, sappi che questo ex paracadutista di 72 anni ha fissato l’obiettivodi attraversare l’Oceano Atlantico a bordo di un semplice barile, l’unica forza delle correnti oceaniche .

Ed è vicino alla traversata di successo, dopo quasi 100 giorni trascorsi in mare. A partire dall’isola di El Hierro, nelle Isole Canarie, il 26 dicembre 2019 , il suo viaggio che doveva durare 90 giorni inizialmente ha in qualche modo soffriva dei capricci degli alisei e quindi si allungava un po’.

Più di 1000 chilometri da percorrere

Dopo più di tre mesi per uscire dalle onde e dalle onde, il navigatore è molto fiducioso per il resto della sua traversata. Jean-Jacques Savin e la sua botte avranno in effetti inghiottito oltre 4.000 chilometri dalla partenza.

Attraversare l’Atlantico in un barile non è una storia comune. E questo nonostante notti agitate – ha avuto “8 notti difficili e estremamente difficili” – e tempeste che lo hanno reso un po ‘spavaldo.

Ricorda un mare agitato che lo ha costretto ad attaccarsi per uscire dalla sua canna ed eseguire una manovra all’esterno. Il calvario durò quasi 30 minuti durante i quali la sua testa era immersa a tratti. Era il 28 marzo.

Un’altra sfida in mente dopo questa traversata

Hanno ancora circa 1.000 chilometri da percorrere prima di radunare il pavimento delle mucche, forse nella Repubblica Dominicana, entro dieci giorni, confida. Tuttavia, spera di sbarcare in Martinica o in Guadalupa per evitare le scartoffie e riportare la sua preziosa barca.

Rimangono alcuni giorni prima che l’avventuriero e il barile di 3 metri di lunghezza e 2,10 metri di diametro arrivino sani e salvi. Durante il suo viaggio, circa 22.000 persone lo hanno seguito sulla pagina Facebook di TESA (Crossing the Atlantic Barrel). Puoi fare un piccolo tour per vedere le immagini delle sue avventure.

Ma il suo viaggio non è ancora finito e sta già pensando a ciò che seguirà. Una traversata del Canale Mare per nuotare, proprio quello.

Articolo preso da :

http://www.fredzone.org/100-jours-pour-traverser-latlantique-a-bord-dun-tonneau-998?fbclid=IwAR3LsbPPUVkbfXVzImzzomIfNtdQzCzIDw-325FiHt1yGYMTBiUbLF9oA1o

A VOI FREGA COME SPENDE I SUOI SOLDI LA SIGNORA PAMELA PRATI? A ME NO! SE È UN MATRIMONIO FINTO PROBLEMI CHE A NOI CITTADINI EUROPEI NON INTERESSA. PERCHÉ LE COSE IMPORTANTI SONO ALTRE!!!


IL CASO

Pamela Prati :

showgirl sarda Pamela Prati. La donna, infatti, un po’ di tempo fa, annunciò di aver finalmente incontrato l’uomo della sua vita, quello che di lì a poco sarebbe diventato suo marito.

La persona in questione sarebbe un tale Marco Caltagirone, che tutti chiamano Mark. Ad ogni modo, in merito a questo argomento, ci sono sempre stati grossi gossip. Il motivo di tale sgomento risiede nelle innumerevoli incongruenze e contraddizioni che contraddistinguono questo matrimonio. Ad ogni modo, dopo numerosi rumors, pettegolezzi e notizie false, finalmente è arrivato un annuncio ufficiale in merito alle nozze di Pamela Prati.

pamela-prati-905

LA MIA PREGHIERA

LA MIA PREGHIERA

È bellissima è deve essere ribloggata.

Il Mondo di Dora Millaci

Vorrei
poter essere fresca brezza d’estate

per
asciugare lacrime

che
scendono da visi sconosciuti.

Vorrei
essere tempesta

per
arrivare lontano

e spazzare via tutti i mali che trovo sul cammino

Vorrei
essere caldo raggio di sole

per
poter donare abbracci indimenticabili

e
non far sentire più la solitudine.

Vorrei
poter raggiungere luoghi remoti

e
regalare il mio sorriso

perché nessuno conosca più la parola: tristezza.

Vorrei
infine

portare
luce a chi vive nell’oscurità

e
speranza nei cuori della gente

a
tutte quelle persone

che
l’hanno persa

tanto,
tanto tempo fa

Questa
è la mia umile preghiera

e
la canto al vento

a
questo cielo cangiante

che
forse, l’ascolterà.

View original post

CHE AMAREZZA!!!!!


ECOGRAFIA A 102 ANNI: OSPEDALE LA PRENOTA PER IL 2020/ Fabriano, “il Pd ha fallito!”

A 102 anni chiede un’ecografia al fegato urgente: ospedale di Fabriano la prenota per il 2020, polemica sulla vicenda.

ECOGRAFIA A 102 ANNI: OSPEDALE LA PRENOTA PER IL 2020/ Fabriano, 'il Pd ha fallito!'

Chiede ecografia a 102 anni, rimadata al 2020 (Pixabay)

Come anticipato, la vicenda relativa alla nonnina di 102 anni la quale si è vista respingere la prenotazione per una ecografia urgente, rinviata al 2020, ha prontamente scatenato le prime polemiche. A commentare la notizia, venuta alla ribalta in seguito alla denuncia della figlia dell’anziana paziente è Fabio Sebastianelli, presidente del Popolo della Famiglia Marche e candidato marchigiano alle europee che, come riferisce AnconaToday ha asserito: “La nostra cittadina di 102 anni per fare un’ ecografia deve attendere il 2020! Questa è la dimostrazione concreta che la politica regionale del PD è totalmente fallimentare e danneggia i cittadini”. A suo dire, “Ceriscioli ha chiuso e sta depotenziando molti ospedali nelle Marche” con conseguenze molto gravi e disagi ai cittadini tra cui “inefficienza nelle strutture ospedaliere e problemi oltre che ai cittadini anche al personale sanitario, costretto a fare i salti mortali, per cercare di compensare le mancanze strutturali e anche di personale”. Per tale ragione, ha proseguito Sebastianelli, molti cittadini marchigiani si sono “uniti in comitati pro ospedali per denunciare la “mala politica” del Pd regionale e sono rimasti inascoltati”. Una situazione che potrebbe addirittura precipitare quando ci sarà un solo ospedale unico provinciale, come voluto dalla giunta Ceriscioli. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

Articolo preso da : https://www.google.it/amp/s/www.ilsussidiario.net/news/cronaca/2019/4/18/chiede-ecografia-a-102-anni-torni-nel-2020-ancona-non-ce-posto-ma-la-regione/1873307/amp/