Trying is not enough As it leaves The door invitingly open Not to try To postpone something until tomorrow Is so much easier Than doing something now But tomorrow we “practice” the same way… Tomorrow Tomorrow Tomorrow DidiArtist, 19.02.2018

via Do it! or Try it? — Didis Art Design

DITE LA VOSTRA SU QUESTO ARGOMENTO :


Sea Watch, l'ex capo dei Servizi Segreti tedeschi: "Dietro Carola c'è Merkel"

«Clamorosa notizia sulla Sea Watch di Carola Rackete. L’ex capo dei servizi segreti tedeschi, Hans-Georg Maassen sostiene che l’operazione della Sea Watch conclusasi con lo speronamento della motovedetta della Guardia di Finanza, sia stata una iniziativa pianificata e messa in piedi dalla tv pubblica tedesca Ard, quindi di fatto dal governo Merkel. Obiettivo: forzare l’apertura dei porti italiani e causare un incidente che facesse ripartire la propaganda immigrazionista. Fratelli d’Italia chiede chiarezza su queste sorprendenti dichiarazioni. Come primo passo chiederemo la convocazione di Maassen al Parlamento europeo perché possa raccontare la sua versione dei fatti». Così Giorgia Meloni, sui Social, postando l’articolo del quotidiano britannico The Guardian, che ha ricostruito la vicenda.

Massen ha condiviso su Twitter, un articolo del blog di controinformazione Journalistenwatch, critico con le politiche della Merkel, che sostiene come l’operazione Sea-Watch 3, in realtà sia stata finanziata dalla tv di Stato tedesca, per screditare il governo italiano e forzare la mano a Salvini. L’articolo era accompagnato dal commento: “Se questo articolo fosse vero, vorrebbe dire che la tv di Stato tedesca è censurata come ai tempi della Germania comunista dell’Est”.

Successivamente,  l’ex capo dei servizi segreti ha cancellato il tweet. A precisa domanda, ha risposto che il suo account è gestito personalmente da lui e che il profilo non è gli è stato hackerato. Insomma, un messaggio agli utenti del web. Chi vuol capire capisca. Secondo Maassen, che ovviamente ha ancora buone fonti all’interno della struttura di intelligence, la vicenda della Sea Watch e di Carola Rackete è stata una sceneggiata messa in piedi dalla tv pubblica Ard: quindi dal governo Merkel.

Hans-Georg Maassen è stato rimosso un anno fa dalla guida dei «servizi segreti» tedeschi, l’Ufficio federale per la Protezione della Costituzione, dalla Merkel, dopo un suo intervento in cui contraddiceva la stessa Cancelliera su un episodio di «caccia al migrante» a Chemnitz, avvenuto dopo l’omicidio di un tedesco di origine cubana, che aveva difeso la fidanzata dal tentato stupro di alcuni richiedenti asilo. Da tempo l’ex capo dei servizi segreti ha dichiarato guerra all’informazione di regime, nel nome del politicamente corretto.

Articolo preso da :                    http://www.affaritaliani.it/cronache/sea-watch-ex-capo-servizi-segreti-tedeschi-dietro-carola-merkel-618289.html


Quando un uomo siede vicino ad una ragazza carina per un’ora, sembra che sia passato un minuto. Ma fatelo sedere su una stufa accesa per un minuto e gli sembrerà più lungo di qualsiasi ora. Questa è la relatività. 

Imu-Tasi, il taglio entra in manovra: ecco le coperture:


Obiettivo: superare i doppioni che moltiplicano la tassazione. Cambio di rotta dopo l’ipotesi di fusione Imu-Tasi: ora si lavora all’abolizione della Tasi e a tagli mirati per l’Imu. Ne parliamo con Alberto Gusmeroli, vicepresidente della commissione Finanze della Camera, padre della proposta e deputato in quota Lega. Che illustra al Sole24Ore.com una serie di novità, a partire dal fatto che la misura entrerà in manovra.

GUARDA IL VIDEO – Imu-Tasi, il taglio entra in manovra: ecco le coperture

Come mai avete deciso di andare oltre l’iniziale fusione fra Imu e Tasi?
«Semplice, durante le audizioni abbiamo verificato una serie di cose. Uno che c’è un’evasione e un sommerso ampissimo: 5,1 miliardi su 20 miliardi di versamenti. Seconda cosa: che la Tasi è solo, tra virgolette, 1,1 miliardi. Durante le audizioni ho chiesto alla dirigente del Mef di trovare la copertura, con diminuzioni di spesa, della maggiorazione Tasi di 270 milioni. Perché, comunque, che si fonda l’Imu e la Tasi, o che si tagli la Tasi, i 270 milioni di euro della maggiorazione Tasi bisognava trovarli. Ovviamente la disponibilità della dirigente c’è stata. A quel punto un miliardo e cento meno 270 milioni, il gioco è fatto. Invece di andare a fondere le due imposte con tutte le criticità del caso, basta sopprimere con 830 milioni in più la Tasi. E io credo che si debba anche esentare e ridurre alcune categorie.

GUARDA IL VIDEO – Imu-Tasi: ecco dove agiranno i tagli chirurgici

Quali sono i nuovi obiettivi? 
«Gli obiettivi sono sicuramente: uno, sopprimere la Tasi, perché è una duplicazione rispetto all’Imu. E quindi tutti i cittadini risparmieranno un miliardo e cento. Due: ridurre selettivamente alcune fattispecie, tipo negozi sfitti, appartamenti occupati. Oppure si può intervenire anche su alcune fattispecie di case, chiamiamole ex di lusso, che in realtà ormai non sono più di lusso. Oppure altre fattispecie, tipo gli immobili inagibili. Selettivamente si può intervenire e fare un po’ più di equità. Terza cosa importante: per recuperare il sommerso ( 5,1 miliardi) bisogna o mandare l’F24 a casa o inserirlo nel 730 precompilato».

Conti alla mano, dove troverete le coperture? 
«Le coperture sono sicuramente 270 milioni in diminuzione di spese: si è impegnato il Mef. Il resto col recupero dal sommerso, esattamente come è stato fatto con la fattura elettronica. Con la fattura elettronica è stato detto: mettiamo 2 miliardi in bilancio, che sarà il recupero dell’evasione, con tutti i punti interrogativi del caso. Benissimo: la stessa identica cosa.

Noi qui sappiamo che abbiamo 5 miliardi di sommerso, si mette quanto serve per sopprimere la Tasi, più le riduzioni o esenzioni selettive, e a quel punto si trovano le risorse. Pensiamo che su 5 miliardi, credo che un miliardo, un miliardo e mezzo di recupero dell’evasione non sia impossibile. Fra le altre mandando a casa un bollettino che semplifica anche la vita al cittadino. Con questa operazione noi facciamo pagare meno al cittadino e gli semplifichiamo la vita: non va più dal commercialista a farsi compilare i bollettini. É tutto più semplice e pagano un po’ meno tutti i cittadini in Italia».

Come eviterete che i Comuni assorbano i tagli ritoccando al rialzo l’Imu? 
«Ovviamente nel legiferare questa norma bisogna contemperare quest’ipotesi e far sì che la soppressione della Tasi non venga coperta con gli aumenti. I Comuni possono aumentare solo la parte eccedente e non quella fattispecie. Chi ha fatto l’uso di Tasi, non potrà aumentare dell’uno, l’uno e mezzo, il due, il due e mezzo. Sarà un tecnicismo che peraltro si sta preparando. E anche di facile realizzazione». 

Per velocizzare l’iter entrerà in manovra?
«Assolutamente, perché abbassare le tasse sulla casa credo sia una priorità, anche per rilanciare il settore».

Articolo preso da :    http://amp.ilsole24ore.com/pagina/ACXMc6b

COMMENTATE QUESTO ARTICOLO:


Migranti, la Procura di Siracusa apre fascicolo sulla vicenda della nave Gregoretti della Guardia Costiera. Comandante sentito dai pm:

Cinque giorni dopo il salvataggio in mare, i 115 naufraghi ancora a bordo dell’imbarcazione si trovano fermi al porto di Augusta, impossibilitati a scendere. Linea dura del Viminale, mentre l’Europa afferma che “sono ancora in corso” i contatti tra diversi Paesi membri per accordarsi sulla redistribuzione.

La Procura di Siracusa ha aperto un fascicolo sulla vicenda della nave Gregoretti della Guardia Costieraferma nel porto di Augusta senza la possibilità di far scendere i 115 migranti ancora a bordo, come da disposizione del Viminale. Da quanto si apprende, il comandante della nave si trova in Procura per essere ascoltato dagli inquirenti, anche se non è ancora chiaro quali siano le piste seguite dai magistrati, dopo che l’imbarcazione ha accolto a bordo 131 naufraghi salvati in due diversi interventi nel Mediterraneo.

Articolo preso da :            https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/07/30/migranti-la-procura-di-siracusa-apre-fascicolo-sulla-vicenda-della-nave-gregoretti-della-guardia-costiera-comandante-sentito-dai-pm/5358288/amp/

Commenti anonimi presi dai social :

  1. Le navi della Guardia Costiera come quelle della Gdf non sono “militari” cioè navi da guerra, se non fuori delle acque territoriali nazionali. Ricordate la sentenza del Gip Alessandra Vella;
  2. Ho sempre creduto che una nave militare fosse territorio del Paese di appartenenza della nave!;

  3. Esattamente come per la seawatch … erano già in territorio tedesesco;
  4. La regola per cui la nave è territorio dello Stato di cui batte bandiera vale per tutte le navi,sia civili che militari. Quindi è corretto dire che la SeaWatch 3 è territorio olandese;

  5. Quindi quelle della Sea Watch erano in territorio olandese e, per il trattato di Dublino, dovevano essere registrate e portate in Olanda?;

  6. Quindi ha ragione salvini quando sono in una nave con bandiera olandese sono già in Olanda ed è lì che vanno portati😡;

  7. Vabbè buonanotte….. Il 4 marzo scorso il popolo italiano ha deciso di votare per chi voleva chiudere i porti e i porti sono stati chiusi….. Addio;

  8. Il lamento artificioso dei pseudo buonisti trovano ulteriori motivi in attesa della distribuzione per la sofferenza dei migranti sulla nave della guardia costiera per il loro cinismo politico,stanno sicuramente meglio sulla nave serviti e riveriti che non nei lager libici!;

  9. come sulla seawatch erano già in olanda…. e allora perché li hanno portati in italia?😰;

  10. Chi ha responsabilità di governo potrebbe provare a partecipare alle riunioni UE dove si cercano soluzioni condivise.

COSA NE PENSATE?


Di Battista attacca Salvini: ‘Trovi i soldi per le forze dell’ordine, non per la Tav’.

Pd prepara mozione per il Senato. M5s ribadiscono: ‘No alle opere inutli’. Appendino: ‘Parlamento la fermi ma niente sfiducia governo’.

Foto d'archivio di Luigi Di Maio e Marco Travaglio
Tav: blog M5s, noi coerenti, mozione in Parlamento per il No

via LA VIGNA — AGRICOLA LE NUVOLE

 

“I paesi ricchi, che sovvenzionano la loro agricoltura a un ritmo di un miliardo di dollari al giorno, proibiscono le sovvenzioni all’agricoltura nei paesi poveri. Raccoltorecord sulle rive del fiume Mississippi: il cotone nordamericano inonda il mercato mondiale e fa precipitare i prezzi. 

Raccolto record sulle rive del fiume Niger:

il cotone africano rende così poco che non vale nemmeno la pena di raccoglierlo.” 
DI EDUARDO GALEANO.

  


Originally posted on Astro Orientamenti: Oggi è martedì 30 luglio ? La Luna si trova nel segno di Acqua del Cancro ? ? La permanenza Lunare odierna consiglia di proteggersi da eventuali malumori, propri o altrui ? Oggi la Luna simbolizza: ? la visione ? il fiume ? Per stimolare energie positive possiamo trarre beneficio:…

via 30 luglio — Antonella Lallo