CONDOGLIANZE ALLA FAMIGLIA.

20190223_191535

Addio a Marella Agnelli, è morta la moglie dell’Avvocato.

Si è spenta a 92 anni la vedova di Gianni Agnelli. Malata da tempo, negli ultimi giorni le sue condizioni di salute si erano aggravate. I funerali si svolgeranno in forma privata a Villar Perosa.

È morta a Torino Marella Agnelli, la vedova di Gianni Agnelli, l’AvvocatoAgnelli. Aveva 92 anni ed era malata da tempo. Le sue condizioni di salute si sono aggravate negli ultimi giorni. I funerali si svolgeranno in forma privata a Villar Perosa.

Marella Agnelli Caracciolo di Castagneto era nata a Firenze nel 1927 da una famiglia di antica aristocrazia napoletana. Era figlia di Filippo Caracciolo principe di Castagneto e di Margaret Clarke, americana dell’Illinois. Da ragazza frequenta l’Accademia di Belle Arti di Parigi. La sua passione divenne la fotografia sotto la guida di Erwin Blumenfeld, firma di Vogue e Harper Bazaar. Rientrata in Italia, ha collaborato come redattrice e fotografa per la Condé Nast.

L’incontro con Gianni Agnelli, l’erede della Fiat, a Roma. Nel 1953 il matrimonio nel castello di Osthofen vicino a Strasburgo, festa al Trianon Palace di Versailles. Nel giugno del 1954 nasce Edoardo e due anni dopo la sorella Margherita.

Appassionata di arte, Presidente Onorario della Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli, personaggio internazionale capace di vivere non solo della luce riflessa dell’ingombrante marito. Donna Marella era tutto questo. Richard Avedon l’aveva soprannominata «Il cigno». Celebri le immagini con i Kennedy.

L’arredamento e i giardini sono stati una grande sua passione. Ha pubblicato e curato libri. Sono splendide le sue residenze di Villar Perosa e la villa della Corsica oltre al giardino in Marocco, nel ritiro invernale di Marrakech. «Non si finisce mai di tentare di mettere a punto un giardino, così come non si finisce mai di tentare di mettere a punto la propria vita. Piano piano, passo dopo passo, cercando sempre di trovare nuovi rimedi per far fiorire gli uni e l’altra. Nel buono e nel cattivo tempo» ha scritto nel libro Ho coltivato il mio giardino del 2014, pubblicato da Adeplhi.

Il dolore nel 2000 della morte del figlio Edoardo, nel 2003 quella del marito. Accanto a lei al funerale i nipoti, John futuro presidente della Fiat, Lapo e Ginevra nati dal primo matrimonio della figlia Margherita con Alain Elkann.

Di lei il marito disse a Eugenio Scalfari: «Marella? Viviamo insieme da una vita. A quel punto l’altra persona diventa una parte di te; come si fa a dirsi amici? È di più, molto di più, è un pezzo di te stesso».

Articolo preso da : https://www.google.com/amp/s/www.vanityfair.it/amp/145467/news/cronache/2019/02/23/addio-marella-agnelli-morta-moglie-avvocato