VOGLIAMO UNA VERA GIUSTIZIA E NON UNA DERUBRICAZIONE DEL REATO!!!

manuel-proiettile-1024x576

Manuel Bortuzzo, i due sospettati confessano: “Sparato per errore, era buio” | Fermati per tentato omicidio

I due ventenni in questura: “Manuel deve avere giustizia, siamo distrutti”. “Fatti coraggio, mamma”, ha detto il nuotatore al suo risveglio. I colpi sono stati esplosi con una pistola calibro 38.

Hanno confessato Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, i due ragazzi ascoltati in questura a Roma nell’ambito delle indagini sul ferimento del nuotatore Manuel Bortuzzo. Si tratta di due giovani di Acilia, di 24 e 25 anni, che hanno ammesso di aver sparato “per errore” e che “era buio” al momento del ferimento. “Manuel deve avere giustizia, siamo distrutti”, hanno affermato. I due sono stati fermati per tentato omicidio.

La svolta nelle indagini è avvenuta dopo il ritrovamento della pistola usata per colpire il ragazzo, sabato notte a piazza Eschilo. In serata due ventenni si sono poi costituiti.

I due in questura: “Manuel deve avere giustizia” – “Siamo qui perché Manuel deve avere giustizia. Siamo distrutti, è stato un tragico errore”, ha detto durante l’interrogatorio i due giovani. A riferirlo l’avvocato Alessandro De Federicis, legale di Lorenzo Marinelli, aggiungendo che Marinelli e Bazzano hanno pianto per tutto il colloquio in questura e che i tre colpi sono stati esplosi alla cieca.

Non volevano colpire, alla fine di una rissa un un locale avevano ricevuto delle minacce e temevano che delle persone si rifacessero sotto, quindi giravano in motorino con una pistola”, ha spiegato De Federicis. “La pistola, secondo quello che dichiarano loro, è stata ritrovata tempo fa in un campo e all’occorrenza utilizzata. Dicono che il colpo è stato esploso durante la marcia”, ha proseguito. I due ragazzi hanno girato allo sbando: “Sono tre notti che non dormono, sono molto provati”.

Il fermo per omicidio e porto d’armi – Al temine dell’interrogatorio, Marinelli e Bazzano sono stati accusati anche di porto abusivo d’arma. I due verranno ora trasferiti in carcere. A sparare, spiega l’avvocato difensore, sarebbe stato Marinelli, mentre Bazzano guidava lo scooter.

Articolo preso da: https://www.google.com/amp/s/amp.tgcom24.mediaset.it/articolo/209/3190209.html

 

Annunci

Un pensiero su “VOGLIAMO UNA VERA GIUSTIZIA E NON UNA DERUBRICAZIONE DEL REATO!!!

  1. Sono d’accordo con questo tuo post! Hanno sparato perché era buio? E se fosse stato giorno non avrebbero sparato? Dunque sparano quando è buio per non essere scoperti.
    Ci sarebbe molto da dire su questi due sbandati delinquenti! Perché l’avvocato dei due non aggiunge che i suoi clienti non avevano coscienza che le pallottole possono anche uccidere?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...