Tre cose che dovresti fare per te stessa : 

  1. amare se stessi per amare gli altri;
  2. Fare quello che ci piace non quello che ci impongono agli altri ;

  3. Meditare e leggere e seguire i propri sogni.


Un pezzetto di una canzone di Raf “io ti vivo” che adoro particolarmente.

Se questa luna può
fare luce in me
sono ancora vivo
c’è un’alba che verrà
la forza che mi dà
di sentirmi vivo                                          Ci sarò oltre un’ombra sul muro
e ritorno nella realtà
mentre ho voglia di correre forte da te
io ti vivo anche quando non ci sei
anche quando non ci sei….


Ricetta Muffin alla Nutella:     Ingredienti per 18 Muffin alla Nutella:
  • 370 gr di farina 00
  • 210 gr di zucchero
  • 2 uova
  • 110 gr di burro
  •  250 ml di latte
  •  1 bustina di lievito per dolci
  •  250 gr di nutella
  •  zucchero a velo.

Procedimento per preparare i muffin alla nutella:

In una terrina mescolare la farina insieme allo zucchero e al lievito.A parte mescolare le uova insieme al latte e al burro fuso (Il burro deve essere freddo).
Unire, come di consuetudine nella preparazione dei muffin, gli ingredienti liquidi a quelli secchi e mescolare fino ad avere un impasto omogeneo.Aggiungere all’impasto un cucchiaio abbondante di nutella e mescolare.

Imburrare ed infarinare gli stampini per muffin e riempirli per la metà dell’altezza con il composto.
Aggiungere al centro di ogni muffin un cucchiaino di nutella (la nutella deve essere di frigo, così non scenderà sul fondo).

Ricoprire la nutella con un cucchiaino di impasto quindi,infornare i muffin alla nutella in forno già caldo e cuocere a 180° per 15 minuti.


Fidati della Volpe e del Gatto , ma non fidarti mai della donna. Fidarsi di una donna è difficile. A volte è più facile fidarsi di animali notoriamente furbi come la volpe ed il Gatto piuttosto che delle donne. 


Questa mattina ho letto sul quotidiano “Avvenire” di ispirazione cattolica in prima pagina L’Italia che accoglie Dove l’impegno chiesto dai vescovi é già la reatá…. L’ltalia non può accogliere tutti perché non basta un piatto di minestra a dare un futuro a centinaia di persone.                                                    Non si crea futuro soccorrendoli nel immediato dando loro un minimo per sopravvivere bisogna creare un vero sistema di integrazione che ora non siamo ingrado di fornire.


Nessuno può tornare indietro per creare un nuovo inizio, ma chiunque può partire da zero per creare un nuovo finale. Di Karl Barth.

Era un teologo e pastore, nato lunedì 10 maggio 1886 a Basilea (Svizzera), morto martedì 10 dicembre 1968 a Basilea (Svizzera).


La vipera al bue: anche si mi uccidi cornuto resti.

Inutile prendersela con chi mette in luce i nostri difetti. Non siamo solo i nostri difetti abbiamo anche delle cose positive.

 


“Perché la vita
non è scritta a penna ma a matita
ed una gomma in un secondo
potrebbe cancellare
un pezzo del tuo mondo”. É un pezzetto di una canzone che io adoro scritta dai I Luf sono un gruppo folk rock italiano formatosi in Lombardia nel 2000.

http://www.iluf.net

Pablo Neruda – Posso scrivere i versi: «Io l’ho amata e a volte anche lei mi amava».


Posso scrivere i versi più tristi stanotte.
Scrivere, per esempio: “La notte è stellata,
e tremano, azzurri, gli astri in lontananza”.
E il vento della notte gira nel cielo e canta.
Posso scrivere i versi più tristi stanotte.
Io l’ho amata e a volte anche lei mi amava.
In notti come questa l’ho tenuta tra le braccia.
L’ho baciata tante volte sotto il cielo infinito.
Lei mi ha amato e a volte anch’io l’amavo.
Come non amare i suoi grandi occhi fissi.
Posso scrivere i versi più tristi stanotte.
Pensare che non l’ho più.
Sentire che l’ho persa.
Sentire la notte immensa,
ancor più immensa senza di lei.


Anche la notte ti somiglia,
la notte remota che piange muta,
dentro il cuore profondo,
e le stelle passano stanche.
Una guancia tocca una guancia –
è un brivido freddo, qualcuno
si dibatte e t’implora, solo,
sperduto in te, nella tua febbre.

La notte soffre e anela l’alba,
povero cuore che sussulti.
O viso chiuso, buia angoscia,
febbre che rattristi le stelle,
c’è chi come te attende l’alba
scrutando il tuo viso in silenzio.
Sei distesa sotto la notte
come un chiuso orizzonte morto.
Povero cuore che sussulti,
un giorno lontano eri l’alba.                    Di Pavese la scritta il 4 aprile 1950. Questa poesia è tratta da: “Verrà la morte e avrà i tuoi occhi”, la celebre raccolta dedicata a Constance Dowling, il suo ultimo, infelice amore.


luna-piena-640x427

La luna, nostra notturna compagna nel cielo,
è da sempre il corpo celeste più amato
tanto è vero che sono numerosissime le poesie a lei dedicate.
La Luna per me ha sempre il suo fascino
é l’astro dell’amore e la bianca culla dei nostri sogni.
Le più belle poesie sulla bianca amica della notte.
🔸🔸🔸
Ognuno di noi è una luna:
ha un lato oscuro che non mostra mai a nessun altro.
di Mark Twain.
🔸
O FALCE DI LUNA CALANTE
O falce di luna calante
che brilli su l’acque deserte,
o falce d’argento, qual mèsse di sogni
ondeggia a ‘l tuo mite chiarore qua giù!
Aneliti brevi di foglie
di fiori di flutti da ‘l bosco
esalano a ‘l mare: non canto, non grido,
non suono pe ‘l vasto silenzio va.
Oppresso d’amor, di piacere,
il popol de’ vivi s’addorme.
O falce calante, qual mèsse di sogni
ondeggia a ‘l tuo mite chiarore qua giù! Di G. D’Annunzio.
🔸
E’ tutta colpa della luna,
quando si avvicina troppo alla terra fa impazzire tutti.
Di William Shakespeare.
🔸
Un sognatore è uno che può solo trovare la sua strada al chiaro di luna,
e la sua punizione è che scorge l’alba prima del resto del mondo.
Di Oscar Wilde.
Alcune poesie che mi emozionano sulla nostra amica Luna spero che vi siano piaciute.

Chi conosce gli altri è sapiente; chi conosce sé stesso è illuminato. – Lao Tzu.                                          Probabilmente hai già sentito frasi di questo tipo o altri messaggi dei grandi Maestri illuminati tu cosa ne pensi ? 


Fino a vent’anni non si fa niente, dai venti ai trenta ci si fa il nome, dai trenta ai quaranta si sgobba, dai quaranta in su ci si fa la gobba.

Secondote è vero?


Mar 17 luglio

Argomento del giorno domande che non vorresti mai che ti venissero fatte :  Come stai?, come va? A queste domande nessuno vorrebbe sapere la verità tutti vogliono sapere una bugia perché in realtà vorrebbero avere la possibilità di sfogare la loro invidia o le loro problematiche. Conclusioni poche sono le persone che si informano disinteressatamente sullo stato di salute o altro che ci riguarda. In molti casi è meglio rispondere:” Bene grazie” senza specificare.


Quando sto camminando per la strada mi domando: perché la maggioranza di chi guida non usa mai la freccia forse perché pensa che sono solo gli indiani a doverla usare?

Nera – Irama:


Ti osservo da un po’ e non so se ti ho
Già vista per la strada o dentro al Rolling Stone
Non so che cos’ho, ma so che si può
Andare a fondo insieme dentro un altro shot
Io e te, un bar
Svelta, andiamocene via di qua
Dove l’orizzonte non ha fine
La sabbia è fine
Quanto sei fine
Quando arrosisci per un complimento
E se ci perderemo rimarrà un momento
Brindiamo alla vita per ogni ferita
Che sarà servita per stare con te

Dai non vedi che
Ti vorrei, lo vedi quanto ti vorrei-ei-ei-ei, yo

Pubblicità

Nera come la tua schiena
Vestita da sera
Sciogliti i capelli
Poi balla un po’
Nera come questa sera
Con la luna piena
Muoviti, poi balla
Poi balla un po’

Ti osservo da un po’ e non so se ti ho
Bla bla bla parlami dai
Fa-fa-fa-fammelo vedere che fai
Quando ti provoco
Come puoi dirmi di no?
Lo sai che sprechi solo tempo?
Hey, sai l’amore è complicato
Hey, specialmente quando è nato
Hey, da un colpo di fulmine andato sul cuore sbagliato
Ma dicono che forse non fa per te
Dicono che forse non fai per me
Brindiamo all’invidia per ogni ferita
Che sarà servita per stare con te Dai non vedi che
Ti vorrei, lo vedi quanto ti vorrei-ei-ei-ei, yo

Nera come la tua schiena
Vestita da sera
Sciogliti i capelli
Poi balla un po’
Nera come questa sera
Con la luna piena
Muoviti, poi balla
Poi balla un po’ (ah-ih)
Balla un po’
Balla, tu balla un po’ Bella anche senza Photoshop
Bruci come in un coffee shop
Quando alzi un po’ il gomito
Sei più sexy del solito, ma tu
Balla, tu balla un po’

Nera come la tua schiena
Vestita da sera
Sciogliti i capelli
Poi balla un po’
Nera come questa sera
Con la luna piena
Muoviti, poi balla
Poi balla un po’ (ah-ih)
Balla un po’
Balla, tu balla un po’ (ah-ih)
Balla un po’
Balla, tu balla un po’ (ah-ih)
Balla un po’
Balla, tu balla un po’

Credits
Lyrics powered by http://www.musixmatch.com

Link


Ciao, come stai?
– MSRH78……………………………..
– Ti ho chiesto “come stai” non il codice fiscale!


Prima ti feriscono e ti chiedono come stai. E’ come se qualcuno ti sparasse in testa e poi ti chiedesse se ti ha dato fastidio il rumore.
(MLicenza, Twitter)

Cosa ne pensate?


“Provate ad essere come bambini. Non fate le cose perché sono assolutamente necessarie, ma liberamente e per amore. Tutte le regole diventano una specie di gioco.”
THOMAS MERTON

Esame:


L’analisi lipidomica di membrana cellulare

L’analisi lipidomica di membrana cellulare esamina la composizione degli acidi grassi (lipidi) nell’organismo, scegliendo il compartimento più significativo – la membrana cellulare – per valutare le trasformazioni metaboliche e nutrizionali in modo personalizzato.
Per una significativa analisi lipidomica si utilizza il globulo rosso (eritrocita) MATURO, in grado di mostrare la situazione funzionale di tutti i distretti corporei viaggiando nell’organismo da almeno 3 mesi (vita media=4 mesi).

membrana-cellulare-analisi-lipidomica

globuli-rossi-analisi-lipidomica

Per riconoscere l’analisi lipidomica scientificamente valida ed affidabile, occorre verificare:

  • la documentazione sulla procedura scientificamente validata;
  • la specializzazione del Laboratorio nel quale viene effettuata riguardo il protocollo dell’analisi lipidomica con isolamento della membrana, per un’affidabilità al 100%;
  • la selezione del globulo rosso maturo (almeno 3 mesi di vita);
  • la modalità di esecuzione, che deve prevedere un’apparecchiatura robotica e non una procedura manuale.

Lipinutragen rende accessibile nel mercato della salute l’analisi lipidomica di membrana cellulare:

  • In ottica di prevenzione e verso la ricerca di uno stile di vita sano e equilibrato; è disponibile nelle Farmacie e Parafarmacie specializzate in lipidomica fatpharmacy®; [ >>Maggiori dettagli ]
  • In caso di patologie e/o malattia/e diagnosticata/e; FAT PROFILE® è lo strumento avanzato e innovativo di medicina molecolare a disposizione del medico, biologo nutrizionista e centri specialistici. [ >>Maggiori dettagli ]

La triade – analisi lipidomica di membrana cellulare, nutraceutica e nutrizione personalizzate – è indubbiamente una delle caratteristiche fondanti ed innovative del metodo proposto, un approccio testato e approvato scientificamente nel corso di moltissimi anni di ricerca.

Guardate qua: https://www.lipinutragen.it/cosa-facciamo/analisi-lipidomica/

Poesia:


  • “L’oscurità della fede è una prova della sua perfezione. È oscura per il nostro spirito perché oltrepassa infinitamente la sua debolezza.”
    THOMAS MERTON


Le persone non ci deludono, siamo noi a sopravvalutarle.  Loro sono quello che sono sempre state, eravamo noi che avevamo bisogno di vederle migliori.

Ricette:


Pancake

Ipancakes, sono le famosissime frittelle americane, soffici e leggere, in genere vengono mangiate con aggiunta di sciroppo d’acero, ma sono irresistibili anche con cioccolato fuso o crema di nocciole!

È il tradizionale breakfast da gustare ai tavolini di una caffetteria negli Stati Uniti, ma se non riuscite a fare un viaggio del genere a breve termine, potrete tranquillamente realizzarle a casa. In Italia dilagano i pancake alla nutella ma ovviamente nulla vi viera di sperimentare altre varianti.

A grande richiesta abbiamo realizzato la ricetta dei pancakes, in una versione decisamente golosa, ovvero irrorati con cioccolato fuso e granella di pistacchi! Non trovate che frittelle americane siano fantastiche?  I pancake sono ottimi anche freddi, e sono perfetti sia a colazione che a merenda. Fare i pancake, ricetta americana, sarà facilissimo e finalemente potrete gustarli a casa vostra senza fare il giro del mondo! Se amate le colazioni importanti dal gusto esterofilo, vi invitiamo a provare anche la ricette dei muffin con gocce di cioccolato: buonissimi!

Ingredienti:
    • UOVA 1
    • OLIO DI SEMI 20 gr
    • ZUCCHERO 20 gr
    • SALE 3 gr
    • LATTE INTERO 170 gr
    • VANILLINA 1 bustina
    • LIEVITO PER DOLCI 1 bustina
    • FARINA 130 gr

Attrezzature

  • CIOTOLA / FRUSTA ELETTRICA /MESTOLO / PADELLA / SETACCIO

Provate ad essere come bambini. Non fate le cose perché sono assolutamente necessarie, ma liberamente e per amore. Tutte le regole diventano una specie di gioco.

Di Thomas Merton.