In evidenza

DUE BRAVISSIMI DOPPIATORI:

Andate a vedere e sentire le loro Audio letture sul loro canale YouTube.

 

Giulia Segreti: 

https://m.youtube.com/user/Giulia92Segreti/about

https://www.instagram.com/giuliasegreti/

Barone Mark kheel:

https://m.youtube.com/user/TheRyozaki1993

https://www.instagram.com/baronemarkkheel/

Sabato civico 15.04.17 a Porto San Giorgio presso la sede elettorale di Andrea Agostini in Viale Don Minzoni 5.

Video preso da : https://m.youtube.com/watch?v=-RB7aKa9Y-8

 


Sea Watch, Salvini firma divieto d’ingresso in Italia, l’ong: “Crimine contro umanità”. Sbarco autorizzato solo per 10 migranti.

“Uno dei naufraghi ha raccontato di essere stato costretto a seppellire cadaveri per preparare il centro di detenzione alla visita di operatori esterni cercando di renderlo più presentabile”: è il racconto fatto da uno dei 52 migranti che si trovano a bordo della nave dell’ong tedesca da due giorni ferma in acque internazionali a 15 miglia da Lampedusa. 10 di loro sono stati fatti sbarcare a Lampedusa perché necessitano di cure mediche.

Articolo preso da :  https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/06/15/sea-watch-salvini-firma-divieto-dingresso-in-italia-long-crimine-contro-umanita-sbarco-autorizzato-solo-per-10-migranti/5257793/amp/


“Cosa bella e mortal passa e non dura.” Petrarca – sonetto 248 del Canzoniere “A beautiful mortal thing passes, and does not last” “Une chose belle et mortelle passe et ne dure pas.”

via Calla — words and music and stories

La calla i suo significato antico e religioso: 

L’origine della calla, e del suo significato, affonda le radici nel mito e nelle storie delle divinità antiche. Secondo la tradizione greca, ad esempio, la prima calla si sarebbe generata da alcune gocce di latte materno cadute, accidentalmente, dal seno della dea Era, divinità della Terra e della procreazione. Per la cultura greca, quindi, la calla era un indiscusso simbolo di femminilità e prosperità. Al contrario, invece, la tradizione popolare romana le attribuiva un significato decisamente erotico e sensuale, a causa dell’esuberante spadice che si trova al centro del fiore. La calla, quindi, era considerata simbolo fallico, emblema di mascolinità e di virilità. Nessuno, però, ha mai messo in discussione il suo primo e vero significato, quello che rende la calla simbolo ed emblema di bellezza e perfezione. Secondo un’antica leggenda, infatti, sarebbe stata Venere stessa a maledire il fiore, a causa della sua eccessiva bellezza. Come conseguenza di questa maledizione divina, si formò lo spadice centrale, così da renderla più brutta e sgraziata.

Anche per la religione cristiana, la calla è simbolo di bellezza e perfezione, nonché di purezza. Molte sono le tradizioni popolari che riconducono il fiore alla figura della Vergine Maria, intesa come emblema di virtù. Allo stesso modo, alcune leggende narrano di come siano state le lacrime di Eva, cacciata dal Paradiso Terrestre, a fare nascere il fiore. La tradizione cristiana, però, è la prima ad associare il fiore al mondo dei defunti e dell’oltretomba, facendo diventare la calla significato di vita eterna. Soprattutto nella sua variante viola. Scolpita sulle lapidi commemorative, affrescate sulle pareti di Chiese ed edifici religiosi, la calla diventa il fiore di chi ha lasciato prematuramente la vita. La troviamo anche nelle mani dell’Arcangelo Gabriele, usata come tromba, nell’atto di annunciare la Resurrezione.

Bellezza, purezza, perfezione, vita eterna. Ma anche amore, passione e sessualità. Nel corso del tempo, diverse tradizioni e diverse culture hanno fatto diventare la calla significato di stati d’animo passionali e violenti o, ancora, simbolo di virtù e purezza. Nessuno, però, ha mai messo in discussione il suo fascino, al punto che artisti e fotografi famosi hanno gareggiato tra loro nel tentativo di rappresentare, al meglio, l’essenza di tale incanto. E la sua forza simbolica è confermata dal fatto che molti Paesi, nella propria storia politica, abbiano scelto proprio la calla come simbolo di libertà e rivoluzione. La calla è stata, ed è, un fiore in grado di parlare dritto al cuore di chi lo stringe tra le mani. Conoscerne il perché, rappresenta un modo per poter parlare al meglio il linguaggio segreto di questo fiore così singolare.

Poesia:

La calla bianca esprime il candore e la purezza della sposa, trasformandosi nell’augurio del felice inizio di una vita a due. La calla è, infatti, uno dei fiori usati per gli addobbi del matrimonio. Se le calle dal fiore bianco servono a realizzare dei magnifici bouquet da sposa, gli addobbi per l’altare possono essere composti con fiori di calla di vario colore e non è difficile trovare addobbi con calle arancio o gialle, che indicano una bellezza semplice e al tempo stesso raffinata.
Di Daphne & Cloe.

STATE ATTENTI A RISTORANTI CON COSTI TROPPO BASSI È INDICE CIBI SCADENTI E SCADUTI!!!


I Nas nei ristoranti etnici, irregolare la metà. Di Maio: più su controlli sui negozi cinesi e pakistan.

Cibi scaduti, scongelati e ricongelati, mancato rispetto delle norme igieniche, etichette incomprensibili, importazioni vietate. I controlli dei Nas dei
Carabinieri in tutta Italia su ristoranti etnici e depositi di alimenti provenienti dall’estero hanno accertato irregolarità in 242 strutture, quasi la metà dei locali ispezionati. L’incidenza è maggiore nel settore della ristorazione, specie negli “all you can it”: nel 48% dei locali sono state trovate irregolarità. Chiuse o sospese 22 attività, riscontrate 477 violazioni di legge e sequestrate 128 tonnellate di cibo.

Nas nei ristoranti etnici, la metà è irregolare
Irregolarità anche nel 41% dei controlli a grossisti e depositi di alimenti etnici. Sequestrate 128 tonnellate di prodotti ittici, carnei e vegetali per irregolarità, per
un valore di 232mila euro. I Nas hanno trovato magazzini abusivi di stoccaggio dei prodotti, cucine mantenute in pessime condizioni igienico-sanitarie, ambienti mancanti dei minimi requisiti sanitari, strutturali e di sicurezza per i lavoratori. Sono stati applicati provvedimenti di chiusura o sospensione dell’attività per 22 imprese commerciali per un valore di 5,3 milioni di euro. In ambito penale i reati maggiormente riscontrati, in totale 27, sono stati la frode in commercio e la cattiva conservazione degli alimenti.

Di Maio: direttiva su negozi cinesi-pakistani
Le ispezioni dei Nas arrivano a pochi giorni dall’annuncio di una stretta sui controlli dei negozi etnici gestiti da cinesi e pakistani, annunciata dal vicepremier Luigi Di Maio. «La questione degli irregolari coinvolge anche il mondo imprenditoriale e del lavoro. Molti di questi lavorano in modo illegittimo in piccole attività poco trasparenti, che evadono il fisco e vendono prodotti non registrati, nocivi, facendo concorrenza sleale e danneggiando la nostra economia. Diverse inchieste giornalistiche hanno testimoniato tutto ciò nel caso di attività cinesi e pakistane. A tal proposito – ha detto il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico – invierò nei prossimi giorni una direttiva per incrementare i controlli. Una misura che inciderà anche sulla sicurezza interna».

Articolo preso da : https://www.google.com/amp/amp.ilsole24ore.com/pagina/ACGxoDR

MOSTRA GRATUITA A ROMA:


David LaChapelle, la mostra gratuita a Roma

David LaChapelle, la mostra gratuita a Roma.

David LaChapelle dal 18 aprile al 18 giugno è in mostra alla Galleria Micciaccia di Roma. Si tratta di una mostra totalmente gratuita nella quale saranno esposye 34 opere dell’artista statunitense, molto attivo nel mondo della moda e della pubblicità.

David LaChapelle, la mostra a Roma

Trentaquattro opere in mostra ripercorrono tutta la produzione del grande artista americano, a partire dagli anni Ottanta, quando si allontana dal mondo dei rotocalchi e della pubblicità per avvicinarsi all’arte, fino alle opere più recenti.

Atmosfere hawaiane, paesaggi inaspettati, figure mitologiche e suggestioni oniriche, popolano le opere di LaChapelle, in una mostra che procede a ritroso nel tempo: dagli ultimi lavori, New World, Lost and Found e Behold, suggestive foto scattate nel 2017 nell’incontaminata foresta pluviale delle Hawaii, dense di misticismo e spiritualità; a quelli meno recenti, realizzati a Los Angeles, come i due grandi pannelli della serie Aristocracy (2014); della monumentale Showtime at the Apocalypse (2013), il famoso ritratto di Natale della famiglia Kardashian; dei Landscape; delle floreali Earth Laughs in Flowers e di Rape of Africa (2009); un’opera provocatoria contro la violenza subita dal continente africano, che dà il titolo all’omonimo progetto presentato nel 2008.

Del 2007, l’anno di svolta della produzione di Lachapelle, è la serie The deluge e After the deluge, ispirato dalla visione della Cappella Sistina. Il riferimento al capolavoro michelangiolesco si mescola a quello di marchi della società dei consumi, generando una visione apocalittica con un finale dove oggetti, opere d’arte e persone appaiono sommerse dall’acqua, come in Cathedral, Statue e Awakened.

Concludono l’esposizione la serie di fotografie realizzate tra il 1984 e il 2009che guardano al mondo dello spettacolo e delle star di Hollywood, come i tre ritratti di Michael Jackson che ne celebrano la beatificazione mediatica, quello hollywoodiano di Faye Dunaway in Day of the Locust (1996), Dynamic Nude e l’unica fotografia in bianco e nero scattata a New York: Good News for Modern Man del 1984.

Con l’occasione verrà pubblicato un libro con le immagini della mostra, edito da Carlo Cambi Editore.

Chi è David LaChapelle

David LaChapelle è oggi uno degli artisti più riconosciuti e apprezzati al mondo. Nato a Fairfield nel 1963, ha sposato uno stile post-Pop e per certi versi surrealista che lo rende unico al mondo.  Le opere di David LaChapelle sono presenti in numerose importanti collezioni pubbliche e private internazionali, ed esposte in vari musei, tra i quali il Musée D’Orsay di Parigi, il Brooklyn Museum di New York, il Museum of contemporary Art di Taipei, il Tel Aviv Museum of Art a Tel Aviv, il Los Angeles County Museum of Art (LACMA) a Los Angeles, The National Portrait Gallery di Londra, il Fotographfiska Museet di Stoccolma e The National Portrait Gallery a Washington DC. David LaChapelle vive e lavora tra Los Angeles e l’isola hawaiana di Maui.

Tutte le info sulla mostra di LaChapelle

Mostra: David Lachapelle
Mostra a cura di LaChapelle Studio e Galleria Mucciaccia
Sede: Galleria Mucciaccia, Largo della Fontanella Borghese 89, Roma
Apertura al pubblico: 18 aprile –18  giugno 2019
Orari: lunedì– sabato, 10.00 – 19.30; domenica chiusi
Informazioni: T. +39 06 69923801 | segreteria@galleriamucciaccia.it| www.galleriamucciaccia.com

Articolo preso da :  https://www.google.com/amp/s/amp.romatoday.it/eventi/lachapelle-mostra-gratuita-date.html


The Jackal – LA RIMPATRIATA DEL LICEO – quando i tuoi AMICI fanno i FIGLI Quando hai 30 anni alla rimpatriata delle superiori ricordati che oltre alle birre, devi anche portare almeno due figli. ➜ ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2WjyIdd ➜ INSTAGRAM: http://bit.ly/2ST4sAS ➜ FACEBOOK: http://bit.ly/1Z5BwBa ➜ TWITTER: https://twitter.com/_the_jackal —- Cast & Troupe —- Ciro Priello…

via Liked on YouTube: The Jackal – LA RIMPATRIATA DEL LICEO – quando i tuoi AMICI fanno i FIGLI — GREENGROUND IT