In evidenza

DUE BRAVISSIMI DOPPIATORI:

Andate a vedere e sentire le loro Audio letture sul loro canale YouTube.

 

Giulia Segreti: 

https://m.youtube.com/user/Giulia92Segreti/about

https://www.instagram.com/giuliasegreti/

Barone Mark kheel:

https://m.youtube.com/user/TheRyozaki1993

https://www.instagram.com/baronemarkkheel/

Sabato civico 15.04.17 a Porto San Giorgio presso la sede elettorale di Andrea Agostini in Viale Don Minzoni 5.

Video preso da : https://m.youtube.com/watch?v=-RB7aKa9Y-8

 

ALLUCINANTE!!! COSA NE PENSATE?


Conte promuove le nuove tasse su merendine e biglietti aerei: “Sono praticabili”.

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, promuove la proposta del ministro dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti, di applicare una tassa sulle merendine, sulle bibite gassate e sui biglietti aerei per finanziare la scuola. “Mi sembra praticabile”, è il commento di Conte, interpellato ad Atreju sul tema.
La proposta del ministro dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti, di tassare le merendine e i biglietti aerei per finanziare la scuola, è praticabile. E il governo potrebbe prenderla seriamente in considerazione. A dimostrarlo sono le parole del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, intervenuto ad Atreju, la manifestazione organizzata a Roma da Fratelli d’Italia. “Mi pare praticabile”, afferma Conte rispondendo alla proposta di Fioramonti che vuole trovare le risorse per la scuola tassando merendine, bibite gassate e biglietti aerei (di un euro quelli nazionali e di un euro e 50 quelli internazionali). “Credo che sia una soluzione praticabile”, sono le parole di Conte sul tema.
Conte parla anche di Matteo Salvini, decidendo di non commentare le sue parole: “Parlatemi di contenuti, io ho una responsabilità, devo governare”. Poi però si rivolge al leader della Lega parlando di migranti e Ue: “Questo pomeriggio viene Orban: chiedete a lui perché non ha seguito Salvini. La Lega s’è trovata isolata, con altre forze più a destra di Visegrad. L’Italia dai Paesi di Visegrad raramente è stata sopportata, a partire dai migranti”.

Il partito di Renzi:

Il presidente del Consiglio torna a ribadire che avrebbe voluto sapere in anticipo da Matteo Renzi le sue intenzioni per potergli chiedere un confronto, ma poi commenta, sulla nascita di Italia Viva e sulla tenuta del governo: “Non ho motivo di credere che Renzi avrà il ruolo che descrive il titolo dell’Economist”, dice riferendosi all’ipotesi che l’ex presidente del Consiglio possa essere, per questa maggioranza, un Demolition man.

COSA NE PENSATE DI QUESTO NUOVO PARTITO “ITALIA VIVA” DI MATTEO RENZI? 

Conte e la partita Alitalia:

Infine Conte parla anche di Alitalia, auspiscandosi una “soluzione di mercato”. Però, per quanto riguarda Delta, dovrebbe “rafforzare la sua partecipazione”. Il presidente del Consiglio spiega: “Dobbiamo perseguire anche lì una soluzione di mercato, perché è garanzia di un progetto industriale. Lo Stato deve essere regolatore. Lo Stato che gestisce storicamente non si è mai rivelato efficiente”. Ma questo non vuol dire, secondo Conte, che si debba escludere una partecipazione “pubblica anche rilevante”. Pur rimanendo fermo il fatto che la partecipazione al 10% di Delta “mi sembra un po’ modesta per un coinvolgimento industriale forte e sto caldeggiando questa maggiore partecipazione, ci sono partner interessati”.

Articolo preso da :

SIETE D’ACCORDO CON LO STOP AI CONTANTI?


Stop al contante, arriva la card unica per identità e pagamenti elettronici:

Allo studio un progetto di tessera unica. Il sottosegretario al Mef, Alessio Villarosa (M5S): ci saranno carta d’identità, tessera sanitaria, identità digitale e possibilità di attivare un conto di pagamento presso qualsiasi sportello bancario o postale.

Stop al contante, card unica per identità e pagamenti

2′ di lettura

Nel nome della lotta all’evasione si prepara un progetto di semplificazione che potrebbe rendere meno complicato l’utilizzo dei pagamenti elettronici anche alle fasce di popolazione meno in confidenza, come ad esempio i più anziani. Si chiama «carta unica» il progetto allo studio del Governo ed è il sottosegretario al ministero dell’Economia, Alessio Villarosa (M5S), ad anticipare al Sole 24 Ore che cosa conterrà e come funzionerà. In pratica sarà una tessera che svolgerà più funzioni e che potrà anche essere utilizzata per pagamenti elettronici.

GUARDA IL VIDEO: Stop al contante, card unica per identità e pagamenti

PER SAPERNE DI PIÙ/Stop al contante: sanzione taglio delle commissioni per incentivare l’utilizzo del Pos

Dalla tessera sanitaria alla carta d’identità
Il progetto è quello di accorpare tutta una serie di documenti che ora sono divisi in tessere o documenti diversi. «Sarà una vera rivoluzione: la carta unica – spiega Villarosa – avrà carta d’identità, tessera sanitaria, identità digitale e possibilità di attivare in conto di pagamento presso qualsiasi sportello bancario o postale» .

LE ALTERNATIVE AL CONTANTE:

Gli strumenti di pagamento diversi dal contante nel 2018. Tra parentesi la variazione % sul 2017 – Fonte: elaborazione su dati Banca d’Italia.

Articolo preso da :    https://www.ilsole24ore.com/art/stop-contante-arriva-card-unica-identita-e-pagamenti-elettronici-ACpgTcl

 

 

COSA NE PENSATE?


Lampedusa, sbarcati altri 108 migranti: hotspot al collasso | Allarme degli 007 sui barchini: “Nuove rotte”:

Nel centro accoglienza dellʼisola si trovano circa 300 persone, a fronte di una capienza massima di un centinaio di ospiti. In 20 giorni gli arrivi sono stati quasi 1.500.

Ancora sbarchi in nottata a Lampedusa, dove sono approdati complessivamente 108 migranti. Un barcone con a bordo 92 persone è stato intercettato a poche miglia dall’isola da una motovedetta della capitaneria di porto. Altri 16 migranti, a bordo di un barchino, sono giunti direttamente a terra. L’hotspot, dove in questo momento si trovano circa 300 persone (a fronte di una capienza massima di un centinaio di ospiti), resta al collasso.

Gli 007: “Meno partenze dalla Libia e più dalla Tunisia” – Sta accadendo qualcosa nel Mar Mediterraneo di non previsto e per certi versi preoccupante: è l’allarme degli 007. Improvvisamente, infatti, le rotte dei migranti stanno cambiando; non la destinazione finale, quasi sempre l’Italia, ma i porti di partenza. I trafficanti di uomini sembrano aver scelto quelli sulle coste tunisine, riducendo le partenze dalla Libia.

Fermati 75 migranti in partenza dalla Tunisia – Il ministro dell’Interno di Tunisi ha reso noto che la guardia costiera ha già fermato 75 persone in 5 diversi tentativi di partenze irregolari, in tre diversi governatorati. Tra i 75 fermati durante queste operazioni, anche 34 sub-sahariani di età compresa tra i 18 e i 34 anni, oltre a due bambini. Tutti sono indagati dalla magistratura tunisina per “tentata emigrazione senza documenti verso l’Italia”. Trentotto persone rimangono in stato di custodia cautelare, su indicazioni del pubblico ministero.

Migrante ucciso appena riportato in Libia dalla guardia costiera – Negli ultimi giorni a Lampedusa sono arrivate una serie di piccole imbarcazioni salpate proprio dalla Tunisia, con a bordo migranti provenienti anche dalle zone sub-sahariane. La rotta è più breve e si evita la marina libica che negli ultimi giorni ha riportato indietro oltre 500 persone. Tra loro anche un uomo originario del Sudan che, poco dopo aver toccato terra, è stato ucciso con un colpo di arma da fuoco. Faceva parte di un gruppo che si opponeva al trasferimento in un centro di detenzione.

Quasi 1.500 migranti arrivati in 20 giorni – In quelle prigioni, denuncia l’Organizzazione internazionale per le migrazioni, ci sono almeno 5mila persone, molte delle quali in attesa di essere imbarcate. Con l’avvento nel nuovo governo in Italia sono cambiate le politiche di accoglienza; si va verso la redistribuzione automatica dei migranti, d’accordo anche con la Francia. Ma in quel patto non sarebbero compresi i cosiddetti sbarchi fantasma che nel mese di settembre per la prima volta, da due anni a questa parte, sono tornati ad aumentare. Quasi 1.500 i migranti arrivati in 20 giorni.

Tunisini dormono in strada per protesta – Il centro di accoglienza di Lampedusa, inoltre, potrebbe anche dover accogliere le 182 persone a bordo della Ocean Viking, che ha chiesto un porto sicuro all’Italia o a Malta. Intanto sull’isola prosegue la protesta di un gruppo di tunisini che chiedono di non essere rimpatriati manifestando sulla piazza della chiesa madre, di giorno rimanendo seduti e la notte dormendo a terra.

Articolo preso da : https://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/sicilia/lampedusa-sbarcati-altri-108-migranti-hotspot-al-collasso-allarme-degli-007-sui-barchini-nuove-rotte-_3233122-201902a.shtml

DITE LA VOSTRA :


Reddito di cittadinanza? No, grazie. La geniale trovata di Carlo per non lavorare:

Da luglio staziona in via del Corso spaparanzato su una sdraio. Poi una cassa per la musica e un cartello: “Pay me to do nothing” (pagami per non fare niente). E la sua sincerità viene apprezzata: “In un pomeriggio guadagno fino a 80 euro”.

Carlo Farina, 30 anni, ha trovato il modo di godersi la vita senza fare assolutamente nulla. Come? Semplice: intorno alle 15 apre la sua sdraio e si spaparanza beatamente in via del Corso, nel pieno centro di Roma, con tanto di succo di frutta e spruzzino per rinfrescarsi. Poi una cassa per la musica e un cartello: “Pay me to do nothing” (pagami per non fare niente). E resta lì per le successive quattro o cinque ore riuscendo a raccogliere dai 40 agli 80 euro al giorno. Da luglio Carlo si mantiene così.“

2019-09-19 21.16.56

Articolo preso da : 
https://www.today.it/attualita/reddito-cittadinanza-come-non-lavorare.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Todayit/335145169857930